Autore Redazione :: 15 Maggio 2015

A Milano, Fiamo propone una manifestazione per l’avvicinamento alle pratiche omeopatiche nell’agricoltura e in veterinaria

un orto omeopatico

Cosa è un orto omeopatico? Cosa vuol dire curare un orto secondo i principi dell’omeopatia e le tecniche della biodinamica? Chiunque si ponga questo genere di interrogativi potrà trovare le risposte che cerca grazie all’iniziativa milanese della Fiamo, Federazione Italiana Associazioni e Medici Omeopatici. In occasione dell’Esposizione Universale dell’Expo, che sarà assoluta protagonista della vita del capoluogo lombardo per i prossimi 6 mesi, Fiamo organizza una manifestazione a tema, che prevede la possibilità di visitare il proprio orto omeopatico e di partecipare ad alcune conferenze.

L’orto omeopatico Fiamo sorgerà nell’area del frutteto dei Patriarchi all’interno del Museo Botanico di Milano, dove il Comune ha deciso di piantare e lasciar crescere spontaneamente le piante tipiche della pianura lombarda. L’orto sarà il fulcro attorno a cui ruoteranno altre 4 conferenze (la prima si è tenuta il 6 maggio, le prossime sono previste per il 13 giugno, 11 luglio, 12 settembre, 10 ottobre) incentrate su cosa significa scegliere di coltivare utilizzando prodotti omeopatici e su cosa significa allevare animali che siano seguiti con la medicina omeopatica e nutriti con foraggi provenienti da colture biodinamiche. Per i visitatori, è prevista anche la possibilità di sperimentare grazie ad alcuni laboratori che consentiranno di imparare i rudimenti dell’omeopatia.

L’obiettivo finale di Fiamo (e dell’orto omeopatico) è quello di dimostrare che esiste un modo diverso di coltivare e produrre cibo attraverso l’uso dell’omeopatia in agricoltura e in veterinaria, per curare il proprio orto e il proprio giardino. Le visite potranno essere compiute concordandole con i volontari che seguono l’orto e lo gestiscono con la partecipazione e il sostegno della Fondazione Belladonna. Il progetto dell’orto omeopatico Fiamo potrà essere sostenuto anche attraverso un crowdfunding, aperto a chiunque sia interessato a promuovere un diverso modo di produrre il cibo, coltivare la terra, allevare gli animali e intendere la salute.

Facebook Comments Box