Autore Laura Ruggeri :: 31 Ottobre 2015

Un'indagine di Ismea rivela la presenza di un trend positivo per la vendita di prodotti a base di latte vaccino biologico

Crescita della vendita di prodotti lattiero-caseari di origine biologica

L'Ismea, Istituto di Servizi del Mercato Agroalimentare, ha condotto un'indagine che ha coinvolto i consumatori italiani e le loro abitudini alimentari in campo di prodotti lattiero-caseari, rivelando la presenza di una crescita delle vendite di yogurt, formaggi e latte fresco fregiati del marchio biologico.

In contrasto col trend negativo del settore caseario che ha visto un progressivo decrescere degli acquisti, la vendita di prodotti biologici gode di ottima salute. I consumatori italiani comprano in primis yogurt biologico, dichiarandosi disposti a spendere di più per la maggiore genuinità del prodotto con un premium price del +30%.

Ad oggi, gli allevamenti biologici contano 45.000 unità di bovini che producono latte organico. Nel 2014, ne sono stati prodotti 300 milioni di litri, con un fatturato di 158 milioni di euro. Nel 2015 si è sinora osservato un incremento delle vendite per un +4%. Questo dato va controcorrente rispetto al calo delle vendite del settore. Il consumatore italiano compra più prodotti lattieri purché biologici e si dichiara pronto a spendere di più per questi prodotti di maggiore qualità.

Facebook Comments Box