Autore Laura Ruggeri :: 3 Settembre 2015

Sempre più spesso si sente parlare di alimentazione biologica. Ma di cosa si tratta? Che requisiti deve avere un alimento per essere definito biologico?

Caratteristiche agricoltura biologica

“L’alimentazione biologica è sana. Un prodotto biologico è migliore (e anche più caro) di un altro che non lo è”: queste sono le opinioni più diffuse in merito. Ma cos’è l’alimentazione biologica? Girovagando tra i banconi del supermercato, si viene tempestati da una marea di versioni dello stesso prodotto. Spesso ci si dirotta sulla scelta di un prodotto biologico, come per concedersi un premio dopo aver faticato tanto. Ma cosa vuol dire biologico?

Gli alimenti biologici sono quelli che derivano da agricoltura biologica, ossia da coltivazioni in cui non si fa uso di sostanze chimiche artificiali; sono utilizzati, invece, concimi e pesticidi di origine naturale, cioè derivanti dal mondo animale, vegetale o minerale.

Vediamo insieme cinque punti per riassumerne le caratteristiche del metodo di coltivazione biologica.

1. Non sono usati diserbanti
I diserbanti sono sostanze chimiche di sintesi, tossiche specificatamente nei confronti di specie erbacee infestanti la coltivazione. Il loro uso è bandito dall’agricoltura biologica.

2. Terreni non inquinati
La scelta del terreno adatto è svolta con molta cura: sono selezionati quelli disposti a debita distanza da fonti di inquinamento, quali fabbriche e discariche.

3. Uso di concimi organici
I fertilizzanti impiegati nell’agricoltura biologica non sono di origine sintetica, ma naturale, come il letame e il concime di origine vegetale.

4. Assenza di conservanti o coloranti
Usare prodotti del genere equivale, in un certo senso, a barare, abbellendo il prodotto per farlo risultare più appetibile. Un prodotto biologico potrebbe essere, infatti, meno bello e a ridotta conservazione rispetto ad uno di agricoltura convenzionale.

5. Alimenti controllati
Nell’intera filiera, ogni passaggio è controllato da organismi preposti. Esistono, infatti, regolamenti europei che normano le caratteristiche della catena produttiva versione biologica. La CEE autorizza organismi nazionali, muniti di certificazione, ad effettuare controlli periodici nelle aziende che vogliono produrre biologico.

Facebook Comments Box