È sicuro mangiare le patate germogliate?

Questo tipo di alimento è Nutrimento o veleno per il nostro organismo?

Patate fritte, bollite, al cartoccio, al forno o in mille altri modi… sono mille i modi per cucinarle ma come capire se sono nocive alla nostra salute oppure no?

L’alimentazione è alla base del vivere umano. Chissà quante volte abbiamo sentito la frase “sei quello che mangi” magari detta da una nonna che non condivideva il nostro pessimo stile alimentare “moderno”. i nostri avi avevano la fortuna di produrre la maggior parte degli alimenti che utilizzavano. gli allevamenti di animali erano a conduzione familiare e questo stile di vita facilitava anche la salute. Vi erano poi altri problemi e malattie ora debellate che al tempo potevano essere mortali.

Si sa che quando si è giovani anche i gusti in materia culinaria sono strettamente legati al godimento del nostro palato. In pochi pensano a quello di cui realmente avrebbe bisogno l’organismo per essere sano e vivere il più a lungo possibile.

La dieta mangiando patate

La frenesia della vita quotidiana ci porta a mangiare in brevissimo tempo e spesso assumiamo sostanze di cui non conosciamo la provenienza. Uno dei modi più efficaci per combattere problemi “moderni” come stress, ansia e depressione è appunto quello di curare bene l’alimentazione ingerendo una gran varietà di alimenti.

Di recente scoperta il fatto che le patate possano dare un grande apporto benefico alla dieta di persone sottoposte a forti stress. Forse, non a caso, l’assunzione di patate è maggiore nei posti dove la vita è più “veloce” e si ha meno tempo da dedicare ai pasti, proprio nei fastfood le patate sono uno degli alimenti più consumati dai clienti di tutto il mondo.

Conservazione della patata

Fra gli ortaggi che possiamo trovare tutto l’anno, le patate sono di sicuro quelle che hanno una durata maggiore. ci sono dei piccoli e banali accorgimenti che ne prolungano la durata, primo fra tutti consiste nel conservare le patate in un luogo buio. E molto importante seguire la regola che ci hanno insegnato per le mele: controllare sempre che le nostre patate siano tutte “sane”, infatti, ne basta una rovinata per contagiare tutte le altre: una sorta di inesorabile effetto domino.

Certo che nelle case moderne è meno facile trovare il posto giusto per conservare le patate nel modo migliore per farle vivere il più a lungo possibile.

L’ideale sarebbe una cantina ma anche in questo caso è molto importante che non sia presente un tasso di umidità troppo alto perchè quello è , appunto, uno dei fattori maggiormente ledeteri per la vita delle patate. Anche fare spazio in una dispensa al buio, magari avendo cura di riporre le patate in un contenitore di legno e soprattutto occorre controllarle di tanto in tanto per eliminare le patate marce.

In ogni caso è impossibile che un simile problema passi inosservato per via dell’odore molto fastidioso che viene provocato dal marcire del tubero.

Patate germogliate e grado di tossicità

Le patate nascono con delle caratteristiche che le rendono capaci di difendersi dai pericoli del loro Mondo come funghi e batteri. Sono le patate nella fase di germogliazione che producono una sorta di pesticida naturale, si tratta appunto della solanina che normalmente si trova anche in altri ortaggi come melanzane, peperoni, pomodori, cipolle germogliate, ecc ecc.

La solanina serve per combattere funghi e batteri e se le patate o gli altri ortaggi non vengono conservati in un luigo idoneo: fresco, buio e asciutto, le patate hanno un aumento della concentrazione di solanina che le fa germogliare e invecchiare prima.

Intossicazione da patate germogliate

Purtroppo non è raro che le patate germogliate creino dei seri problemi di salute a chi le ingerisce. Ovvio che questo può accadere solo se se ne assume una grande quantità. Le conseguenze possono variare dalla gastrite alla nausea, al vomito, a forti dolori alla testa o dolori addominali e in certi casi anche tachicardia.

Non tutti sono a conoscenza di questo e spesso prendono sotto gamba l’assunzione di cibo vecchio e quindi deteriorato. per un buon stile di vita è consigliabile evitare l’assunzione di cibi avariati. e’ molto importante controllare le scadenze che per legge devono essere riportate su ogni confezione di cibo.

Ricordatevi che certi alimenti possono essere avariati anche se ancora non scaduti quindi controllare con cura ciò che si mangia.

Patate germogliate cotte o crude?

Quando abbiamo a che fare con le patate germogliate o con altri ortaggi che possono contenere un’alta concentrazione di solanina allora un altro punto molto importante è la cottura di questo alimento mediante la quale la percentuale della sostanza tossica diminuisce notevolmente.

Le patate nei ristoranti

E’ molto importante scegliere con cura i luoghi dove si va a mangiare e non
decidere solo in base al possibile risparmio. Badate bene che chi vi fa pagare poco per cucinare spenderà pochissimo. questo implica una serie di fattori che possono mettere a repentaglio la qualità del cibo che andrete a mangiare e di conseguenza anche la vostra salute.I O credo che sia molto più salutare mangiare a casa perchè in questo modo siamo noi a scegliere il cibo e possiamo avere maggiori certezze sulla qualità del risultato. ovvio che non vanno banditi i ristoranti ma e sconsigliabile mangiare sempre in locali dove la qualità del cibo potrebbe causare problemi alla nostra salute.

I benefici delle patate germogliate

E’ importante sapere che le patate sono molto importanti per il nostro organismo e quindi non vanno eliminate dalla dieta, esse contengono una gran quantità di minerali e di vitamine del gruppo B e C.Danno al nostro organismo un buon apporto di calcio, magnesio, zinco, fosforo e potassio.
altra informazione che , forse, non tutti sanno, è che le patate riducono la pressione sanguigna e infatti vengono usate tantissimo nell’antichissima medicina cinese.

Vengono considerate come alimenti disintossicanti infatti siccome si tratta di tuberi e sono legati alla terra riescono a trasmettere agli esseri umani la forza della terra sstessa che è molto utile sia per disintossicarsi che per rigenerarsi.

in moltissii posti viene cucinata e mangiata anche la buccia perchè considerata importante fonte di fibre.

Far mangiare patate agli animali domestici

Che siano germogliate oppure no, questo non fa alcuna differenza quando a mangiarle sono i nostri fedelissimi animali domestici. Per loro si tratta di un vero e propio veleno quindi state molto attenti a non lasciarle incustodite perchè i nostri amici non sanno distinguere ciò che è salutare per loro da cio che non lo è.

E’ difficile decidere a priori se la patata germogliata si possa mangiare oppure no. se dovessi dare una risposta “secca” direi di sicuro che è meglio utilizzare la politica di acquistare sempre alimenti “freschi” e possibilmente cercare quelli che vengono prodotti vicino a noi.
Non è sempre possibile seguire questi dettami quindi nel caso si sia in presenza di patate germogliate, il mio consiglio è quello di controllare se i germogli sono molto lunghi e se la “pelle” volgarmente chiamata “buccia” è molto invecchiata.

Una soluzione potrebbe essere quella di tagliare a fondo la buccia della patata in modo da togliere la maggiore quantità di solanina possibile visto che questa sostanza nociva si concentra soprattutto nella pelle. ovvio che se potete buttarle sarete ancora più tranquilli e in ogni caso il consumo di patate germogliate non deve entrare assolutamente nelle abitudini di vita quotidiana.

Per concludere potremmo dire che è giusto stare attenti a quello che si mangia ma senza diventare paranoici!

Buone patate per tutti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *