Autore Redazione :: 24 Novembre 2015

Il fumo di sigaretta nuoce gravemente alla salute, ma nel dettaglio cosa provoca alla bellezza?

La bellezza va letteralmente in fumo

Si può scegliere se continuare a fumare oppure smettere, in ogni caso è importante conoscerne le conseguenze, anche quelle sulla propria bellezza del fumo di sigaretta. Interessanti sono i confronti tra gemelli omozigoti, fratelli geneticamente identici. Ad esempio alla Western Reserve University, sono state prese in esame due sorelle: una ha fumato mezzo pacchetto di sigarette al giorno per 14 anni; l'altra non ne ha mai toccata una. La differenza tra le due donne è lampante. Vediamo le differenze.

Viso. Il fumo di sigaretta ha aumentato il numero e la profondità delle rughe sul viso della fumatrice: in particolare, la pelle sotto gli occhi è molto più flaccida in chi ha fumato a lungo. Questo è dovuto al fatto che molte tra le 4 mila sostanze chimiche presenti nel fumo di sigaretta distruggono due importanti proteine della giovinezza, ossia l'elastina e il collagene. A causa del loro venir meno, la pelle si rilassa e appare meno tonica. In più, proprio la ripetuta azione dell'aspirare il fumo dalla bocca mette in moto determinati muscoli, la cui costante contrazione accentua le grinze intorno alle labbra che divengono permanenti. Anche le famose zampe di gallina si sviluppano prima nei fumatori a causa del fatto che quando si aspira si tende a strizzare gli occhi.

Braccia e seni. Ma non è solo la pelle del viso a essere imbruttita dal fumo. Anche la pelle delle braccia tende a cedere più velocemente, sotto la scure della dipendenza da tabacco. Non vengono risparmiati neanche i seni che risultano più cadenti nella fumatrice.

Psoriasi. La pelle è colpita non solo nella sua giovinezza. Il fumo predispone a una condizione patologica della pelle che è la psoriasi. Questa colpisce prevalentemente ginocchia, gomiti e cuoio capelluto.

Capelli. In un accanito fumatore, i capelli diventano più fragili e tendono a cadere più facilmente, tanto che una ricerca condotta a Taiwan ha inserito il fumo di sigaretta come fattore di rischio per la calvizie.

Bocca. Il fumo danneggia anche il sorriso: lo smalto diventa giallo, l'alito molto cattivo e il rischio di perdere i denti raddoppia per i fumatori. Così come sono macchiati i denti, anche le unghie e la pelle delle mani assume una colorazione diversa. Col tempo, se si smette di fumare, queste possono svanire.

Il fumo manda in fumo anche la bellezza.  

Facebook Comments Box