Autore Laura Ruggeri :: 10 Dicembre 2015

Nel trattamento della patologia diabetica, accanto ai farmaci, possono senza dubbio venire in aiuto alcuni alimenti in una dieta studiata su misura

L'incontro felice tra diabete e dieta

Il diabete può essere trattato anche con la dieta. Infatti, sia il diabete (in particolare quello di tipo 2) che il prediabete sono due condizioni fortemente legate allo stile alimentare. Proprio per questo il cibo consumato può mostrarsi un valido alleato per prevenire e trattare la patologia. Il prediabete è quello stato in cui il corpo mostra sintomi che fanno temere una transizione verso il diabete vero e proprio. Secondo il Journal of American Medical Association, nel 2015 il 38% degli Americani si troverebbe in una condizione di prediabete. Lo switch verso la patologia può essere evitato attraverso un cambiamento del proprio stile alimentare. Il consumare più alimenti di origine vegetale e una costante attività fisica possono evitare la malattia.

Ma quali sono i fattori di rischio che portano inizialmente al prediabete?
L'età, superiore ai 45 anni
Il consumare troppe proteine animali
Sovrappeso
Mancanza di esercizio fisico
Familiarità con la patologia

I parametri che permettono di diagnosticare un prediabete sono :
Emoglobina glicata A1c: 5,7-6,4%
Glicemia a digiuno (ripetuta almeno due volte): 100-125 mg/dl

Per ridurre le probabilità di procedere oltre la zona di confine del prediabete verso un diabete conclamato, è opportuno raddrizzare il tiro della propria alimentazione:

Ridurre consumo di carne rossa e mangiare più verdure e frutta
Non solo associata al rischio di cancro, ma anche a patologie metaboliche come il diabete, la carne rossa è da ridurre drasticamente o evitare del tutto. Per quanto riguarda la frutta e la verdura, sia negli spuntini che nei pasti principali, questi alimenti sono i migliori alleati del benessere.

Evitare di eccedere con gli zuccheri
Bisogna fare attenzione anche agli zuccheri, ossia ai carboidrati semplici e complessi, presenti nei dolci, ma anche nella pasta, nella pizza e in tutti i cereali.

Assumere più fibre
Queste migliorano la salute dell'intestino e permettono di percepire prima il senso di sazietà, riducendo le tentazioni golose.

Tag: 

Facebook Comments Box