Autore Laura Ruggeri :: 11 Luglio 2015

L’uso del tabacco è in diminuzione. Nel 2012 fumava il 28% della popolazione europea. La percentuale è attualmente scesa al 26%. L’Eurobarometro misura il polso del consumo di tabacco in Europa

Calo del numero dei tabagisti in Europa

Un’indagine dell’Eurobarometro registra un calo del numero di tabagisti in Europa: a fumare è il 26% della popolazione dell’Unione europea, contro un 28% del 2012. Lo scorso 31 maggio si è celebrata la Giornata mondiale senza tabacco. In questa occasione la Commissione Europea ha pubblicato i risultati di questa ricerca sul consumo di sigarette e affini. Un’altra buona notizia, emersa da questo sondaggio, è la riduzione dei giovani che impugnano una sigaretta: se nel 2012 il 29% delle persone di età compresa tra i 15 e i 24 anni era dedita al piacere del tabacco, adesso la percentuale si assesta su un più confortante 25%.

Questa indagine rivela anche la scarsa utilità che le sigarette elettroniche hanno avuto finora nell’aiutare i fumatori a smettere: infatti, soltanto il 14% degli utilizzatori ha dichiarato di essere riuscito a eliminare il vizio, attraverso l’uso della sigaretta elettronica.

Un dato negativo rimane l’età a cui ci si approccia al fumo per la prima volta, 17,6 anni. Questo fatto fa intuire quanto ancora la sigaretta affascini i giovani, che sono attratti al vizio da stereotipi comportamentali. Proprio per allontanare i ragazzi dalla via del fumo, è stato vietato l’uso di sostanze aromatizzanti all’interno delle sigarette. Queste infatti coprirebbero il gusto acre del tabacco, rendendolo più gradevole. Obbligatori sui pacchi delle sigarette le finestre testuali con avvertimenti sui pericoli per la salute conseguenti al tabagismo. Questi dovranno coprire il 65% della superficie del pacchetto di sigarette.

Recentemente l’Unione Europea ha promulgato una direttiva, la 2014/40/UE, attiva dal maggio 2016, che stabilisce l’introduzione di avvertenze combinate, ossia basate su testo e immagini, da riportare su fronte e retro di ogni confezione di prodotti a base di tabacco. Inoltre, tale direttiva implementa il sistema di tracciabilità su scala europea dei pacchi di sigarette, per far fronte alla vendita sotto banco di prodotti illegali.

Facebook Comments Box