Autore Laura Ruggeri :: 27 Novembre 2015

In seguito alla diminuzione progressiva del numero di vaccinazioni negli ultimi anni, i medici di famiglia hanno lanciato una campagna per promuovere la vaccinazione antinfluenzale

Al via la campagna 2015 di vaccinazione antinfluenzale

#NoiCiVacciniamo, questo è il nome della campagna a favore della vaccinazione antinfluenzale indetta dai medici di famiglia. Negli ultimi dieci anni il vaccino è stato ignorato da un numero crescente di persone over 65: se nel 2005 gli anziani che si vaccinavano erano il 68%; oggi solo il 48% opta per questo presidio sanitario.

Così a Firenze in occasione del Congresso della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie), i medici hanno lanciato la campagna #NoiCiVacciniamo, per far capire l'importanza di questa misura di prevenzione. Se per primi i medici danno il buon esempio vaccinandosi, il cittadino si sentirà più tranquillo nell'approcciarsi ad esso.

La tendenza alla vaccinazione, non solo contro l'influenza, è in calo in Italia. Le motivazioni risiedono nel considerarla superata, inutile, non necessaria, ma anche nociva e con effetti collaterali da cui è meglio stare alla larga. Si tratta in realtà di misure importanti che permettono di immunizzare e preparare adeguatamente l'organismo all'incontro col microrganismo patogeno. In Italia negli ultimi cinque anni sono decedute circa 5 mila persone proprio a causa di complicazioni dovute all'influenza. Senza la vaccinazione, il numero delle morti sarebbe molto superiore.

Ma qual è il senso della vaccinazione antinfluenzale annuale?
Il virus influenzale ha la capacità di mutare, per cui a ogni stagione presenta caratteristiche diverse che rendono le persone di volta in volta non protette dal punto di vista immunitario. Il vaccino è formato da virus inattivato chimicamente, ossia incapace di replicarsi, e funziona inducendo la formazione di anticorpi nell'arco di due settimane.
Inoltre, la protezione immunitaria generata con la vaccinazione dell'anno precedente tende a svanire nel tempo, per cui è necessario ripetere la somministrazione ogni anno.

Facebook Comments Box