Autore Laura Ruggeri :: 24 Novembre 2015

Una ricerca svela l'importante funzione dell'agopuntura per trattare l'ipertensione ed evitare ictus a patologie cardiovascolari

L'antica tecnica cinese dell'agopuntura contro l'ipertensione

L'Università di California-Irvine ha pubblicato una ricerca sulla rivista Medical Acupuncture, riportando le ragioni scientifiche dell'efficacia dell'agopuntura, in una sua particolare declinazione, nell'approccio terapeutico alla ipertensione arteriosa. Infatti, i benefici connessi alla tecnica sono noti da tempo. Mancavano però le basi scientifiche e mediche a spiegare un tale successo. Questo studio ha permesso di colmare la lacuna, esponendo le ragioni logiche dell'uso dell'antica tecnica di agopuntura per trattare l'ipertensione lieve e moderata. Un ponte tra il rigore scientifico tutto occidentale e l'antica saggezza millenaria del mondo orientale. Un'alternativa alla schiavitù da farmaci.

L'agopuntura è una tecnica nata più di 3000 anni fa in Cina e approdata in Europa nel XVII secolo. La sua pratica prevede la stimolazione di punti della superficie corporea per mezzo di strumenti appuntiti a scopo terapeutico.

La ricerca in questione è durata 10 anni e si è basata su dati clinici. In particolare, si è analizzata l'elettroagopuntura, una variante della classica agopuntura basata sull'applicazione di piccoli impulsi elettrici inviati al corpo del paziente attraverso gli aghi, opportunamente disposti lungo il corpo. Sono stati analizzati più di 60 pazienti. Questi soffrivano di ipertensione e non erano in trattamento terapeutico farmacologico. Sono stati creati due gruppi: in uno gli ipertesi erano sottoposti a elettroagopuntura; nell'altro no. I pazienti trattati hanno mostrato un abbassamento della pressione arteriosa per un tempo massimo di sei settimane. Il 70% delle persone trattate ha mostrato notevole riduzione della ipertensione.

Un costante trattamento terapeutico basato sull'agopuntura può aiutare i pazienti a controllare l'ipertensione e a prevenire ictus e infarto.

Facebook Comments Box