Autore Laura Ruggeri :: 6 Ottobre 2015

I sali dell'Himalaya portano effetti benefici per la salute. Qual è il loro migliore utilizzo?

I sali dell'Himalaya, come utilizzarli al meglio?

I sali dell'Himalaya rappresentano un minerale estratto dalle montagne dell'Himalaya. Presentano diversi utilizzi: possono essere impiegati in cucina, portando a una diminuzione della pressione arteriosa, poiché contengono meno sodio del comune sale da cucina; permettono, inoltre, una migliore digestione. Possono essere impiegati anche come purificatori dell'aria, alleviando il mal di testa e favorendo un buon riposo notturno.

Per quest'ultima funzione, esistono lampade ai sali dell'Himalaya. Esse creano un'atmosfera rilassante, grazie alla tenue luce arancione che irradiano. Oltre a ciò, l'effetto benefico di questi oggetti sta nella loro capacità di produrre ioni negativi. Attualmente, gli ambienti in cui viviamo sono sottoposti a un inquinamento definito elettronico: moltissime sono le particelle di carica positiva che ci circondano. Queste derivano dai dispositivi elettronici di comune utilizzo, come smartphone, microonde e computer. Recenti studi hanno messo in luce come l'esposizione a questo smog elettronico possa essere causa di disturbi mentali, insonnia ed allergie.

Il rimedio è riuscire a neutralizzare questi ioni di carica positiva, attraverso le lampade ai sali dell'Himalaya, ottime produttrici di particelle a carica negativa. Gli ioni negativi hanno, inoltre, la capacità di neutralizzare e rendere inoffensive per la salute le particelle di polvere, le muffe e altri allergeni. La lampadina collocata all'interno del minerale riscalda il cristallo, permettendo l'emissione degli ioni negativi.

I benefici apportati da questo tipo di lampada leniscono disturbi quali artrite, emicrania, raffreddore, stress e allergie. È necessario prestare attenzione alle false lampade ai sali dell'Himalaya. In questi casi, il prezioso minerale è sostituito da comune salgemma colorato, che non apporterà gli stessi effetti benefici del suo cugino asiatico.

Facebook Comments Box