Autore Laura Ruggeri :: 30 Ottobre 2015

A Milano, si è aggiudicato il premio “Smart Communities” il progetto dell'ENEA, chiamato “Turismo sostenibile alle Egadi"

“Turismo sostenibile alle isole Egadi”, un progetto che vale un premio

Nell'ambito di SMAU Milano 2015, un progetto sulla gestione integrata e sostenibile delle risorse idriche, del ciclo dei rifiuti e delle risorse naturali alle Egadi si è aggiudicato il premio “Smart Communities. In concorso erano presenti altri 50 progetti, ma il modello, proposto dell'ENEA e riguardante le isole di Favignana, Marettimo e Levanzo, ha sbaragliato la concorrenza.

Il progetto in questione nasce dall'esigenza di far fronte all'ondata di turisti, circa 400 mila, che affollano le isole dell'arcipelago durante la stagione estiva. L'idea alla base è quella di valorizzare un turismo sostenibile, compatibile con la tutela e il rispetto dell'ambiente delle tre isole.

Per la realizzazione del progetto sono state condotte numerose indagini ambientali, economiche e sociali. È stato analizzato l'ecosistema marino e sono stati interpellati abitanti, albergatori e turisti.

In questa maniera, sono stati raccolti numerosi dati che sono serviti a elaborare il progetto vero e proprio. Questo ha cercato di offrire un modello sul riciclo delle acque reflue provenienti da alberghi e scuole. Attenzione è stata posta anche alla riduzione dei rifiuti plastici, quali ad esempio le bottiglie per l'acqua. In questa direzione, è stata creata la cosiddetta casa dell'acqua dove i residenti possono recarsi per prelevare acqua potabile con bottiglie di vetro fornite dal Comune.

Altro problema che l'ENEA ha osservato è la presenza sulla spiaggia di una pianta dei fondali marini tipica del Mediterraneo, la posidonia. Come soluzione, l'ente ha ideato un sistema che permetterà il reimpianto della posidonia sui fondali. In questo modo, da un lato, si elimineranno i residui della pianta che sul bagnasciuga costituivano un rifiuto, dall'altro si ripopolerà il fondale marino di una specie vegetale benefica, in quanto capace di assorbire molta anidride carbonica per la sua fotosintesi. La posidonia inoltre fornisce habitat per la vita di numerose specie di pesci.

Facebook Comments Box