Autore Laura Ruggeri :: 1 Novembre 2015

Una ricerca della Cardiff University spiega come piantare gli alberi possa essere un valido modo per contrastare i cambiamenti climatici

Piantare gli alberi aumenterebbe la resilienza degli ecosistemi fluviali, questo rivela la ricerca della Cardiff University che attribuisce agli alberi decidui la capacità di proteggere le specie che vivono nei fiumi dalle temperature più elevate. Infatti, uno dei principali cambiamenti climatici fa riferimento all'aumento delle temperature medie stagionali.

Questo surriscaldamento porta sofferenza a numerose specie di animali e piante. Una soluzione che si presta a tutelare gli ecosistemi fluviali è quella di piantumare alberi a folta chioma per garantire ombra agli animali. Non solo questo, gli alberi decidui perdono le foglie. Queste ultime forniscono nutrimento per gli insetti, i quali a loro volta sono il cibo d'elezione di pesci, uccelli e pipistrelli.

Il dottor Stephen Thomas, principale autore dello studio, ha dichiarato che grazie all'inserimento di alberi decidui ai margini di ecosistemi fluviali la popolazione di insetti era cresciuta. Per riuscire a determinare che gli atomi di carbonio del corpo degli insetti derivassero dalle foglie cadute dagli alberi piantumati, questi atomi sono stati marcati in modo da essere resi tracciabili. Il cambiamento climatico è inevitabile. Ha senso prendere misure preventive per arginare il fenomeno per quanto possibile.

Tag: 

Facebook Comments Box