Autore Redazione :: 12 Dicembre 2015

Quanto cibo viene sprecato nei ristoranti? Tantissimo. Proprio su questa scia il Ministero dell'Ambiente ha creato la Christmas bag

La Christmas bag contro gli sprechi di cibo nei ristoranti

Il cibo avanzato dai ristoranti solitamente finisce nell'immondizia, uno spreco inaccettabile di alimenti ancora buoni. Per evitare questo, il Ministero dell'Ambiente lancia la Christmas bag, borsa in cui potere mettere il cibo avanzato dalla consumazione al ristorante. Ad accompagnare questa iniziativa, vi sono i risultati di un'indagine condotta da Waste Watcher, osservatorio nazionale in materia di sprechi. I dati raccolti rivelano che tra i desideri di quasi la metà degli italiani intervistati c'è la sobrietà. Non più piatti traboccanti d'ogni bene, basta con abbuffate senza ritegno, Natale rimane la festa della famiglia, ma non più dell'abbondanza senza senso.

Proprio in questa direzione, si muove l'iniziativa del Ministero dell'Ambiente che propone la Christmas bag, borsa per portare a casa il cibo avanzato dalla propria cena al ristorante. La maggior parte degli italiani intervistati è d'accordo alla iniziativa: l'86%, infatti, è contrario agli sprechi nei locali pubblici. Dall'altra parte al 16% non interessa la Christmas bag, a causa dell'imbarazzo causato dal chiedere il cibo avanzato al cameriere per il 9%.

Ma gli sprechi non si limitano al cibo, basti pensare agli imballaggi da regalo. Una simpatica alternativa all'uso della carta è quella di avvolgere i regali in sciarpe o panni, che possono essere chiaramente usate e che costituiscono un secondo regalo.

Nel rapporto 2015 di Waste Watcher, lo spreco di alimenti nelle case degli Italiani vale 8,4 miliardi di euro all’anno. L'ente propone una soluzione anche a questo, ossia l'istituzione di “Diari di famiglia”, quaderni di bordo in cui annotare quanto cibo finisce nell'immondizia a ogni pasto. Questo strumento permettere di conoscere quanta parte degli alimenti viene gettata, per acquisire consapevolezza ed evitare gli sprechi.

Facebook Comments Box