Autore Laura Ruggeri :: 23 Ottobre 2015

Uno studio rivela che le emissioni di gas serra dalla Cina raggiungeranno un picco entro il prossimo 2025

Inquinamento dell'aria in Cina

Lo studio della London School of Economics (LSE) ha preannunciato che le emissioni della Cina di gas causa dell’effetto serra raggiungeranno un picco entro il 2025. Gli scienziati, allarmati per le conseguenze dell’inquinamento atmosferico sui cambiamenti climatici attualmente in corso, analizzano la stima, accogliendola positivamente.

La Cina è uno dei Paesi a maggiore emissione di gas serra del pianeta: ne produce da sola il 63% a livello globale. Tra le altre Nazioni ad altissimo potere inquinante ritroviamo gli Stati Uniti, la Russia, il Brasile, la Germania e il Regno Unito.

La Repubblica Popolare Cinese ha già stabilito un piano per ridurre l’inquinamento del suo apparato industriale e, dal 2009, si è prodigata per sviluppare una tecnologia verde, al fine di ridurre il tasso delle emissioni inquinanti. A tal proposito, la BBC News ha affermato che la Cina è un leader mondiale e un grosso investitore nel campo della energia pulita, eolica e solare. Cosa ha spinto la Cina ad aprire numerosi filoni di ricerca nel campo delle tecnologie a basso impatto ambientale?

In primis, è stato necessario per far fronte al pesante inquinamento dell’aria, che cronicamente presentava livelli elevatissimi di sostanze tossiche, dannose per la salute.

Ma a quanto ammonterebbe il picco sulle emissioni, da parte della Cina, di gas serra stabilito dalla LSE? Secondo l’agenzia londinese il massimo delle emissioni previste corrisponderà a 12,5 milioni di tonnellate di anidride carbonica l’anno, entro il 2025. Questa crescita non è così elevata, anzi è piuttosto contenuta, considerando che le emissioni del 2012 sono state di 10 milioni di tonnellate. Questo moderato aumento di emissioni inquinanti porterà a un minore impatto sui cambiamenti climatici, in particolar modo sul surriscaldamento globale.

L’esempio offerto dalla Cina, nella sua concreta apertura a soluzioni sempre più green, dovrà essere di spunto per le altre Nazioni, in modo da mantenere le emissioni entro determinati limiti.

Facebook Comments Box