Autore Redazione :: 15 Maggio 2015

Il Consorzio Corepla ha diffuso il Rapporto 2014 dal quale si evince una crescita dell’8%. Le regioni “top” sono Veneto, Trentino e Marche.

Corepla

Corepla è il Consorzio nazionale senza scopo di lucro per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, che ha approvato il bilancio dell’esercizio 2014 e la nuova edizione del Rapporto di Sostenibilità. Secondo i dati diffusi relativi al 2014, in Italia lo strumento della raccolta differenziata della plastica è in forte crescita: le tonnellate di imballaggi raccolte in modo differenziato sarebbero 830mila, con una crescita dell’8% rispetto al 2013.

Le regioni che si dimostrano più virtuose sono Veneto e Trentino, mentre a chiudere questa particolare classifica ci sono Basilicata e Sicilia. In particolare, le notizie più rassicuranti riguardano la possibilità che la discarica diventi presto un brutto ricordo: infatti, meno dell’1% del materiale raccolto è stato definitivamente scartato senza poter entrare nel processo di riciclo. Previste, poi, ulteriori risorse per imballaggi biodegradabili e compostabili.

L’analisi che Corepla ha fatto di questi dati rivelano alcune verità molto interessanti e cioè che questo incremento nel riciclo della plastica è stato determinato non solo dall’ulteriore aumento del servizio nelle regioni già “forti” (ad esempio, il Veneto è passato da 20 a 21 kg circa per abitante) ma anche da un incremento significativo della raccolta in zone storicamente difficili come il Mezzogiorno. Al momento, il dato medio nazionale di raccolta pro capite passa da 12,9 a 13,9 kg annui per abitante. Nel Nord, a tallonare Veneto e Trentino ci sono Piemonte e Lombardia (circa 17 kg per abitante) mentre nel Centro le Marche hanno un dato entusiasmante (18,1 kg). A guidare il Sud c’è la Campania con 15 kg, medesimo dato per la Sardegna. In tutto, la raccolta differenziata della plastica raggiunge 7.306 Comuni e oltre 57 milioni di cittadini coinvolti, pari al 96% del totale.

“L’Italia - ha affermato Giorgio Quagliolo, presidente Corepla - è all’avanguardia in Europa nel know-how sul riciclo degli imballaggi in plastica. I risultati di oggi sono incoraggianti e di soddisfazione e desidero sottolineare che se riuscissimo ad avviare nel nostro Sud raccolte differenziate di qualità con conseguenti numeri vicini a quelli ottenuti nel Nord Italia, saremmo i migliori in Europa”.

Facebook Comments Box