Autore Redazione :: 30 Novembre 2015

Lo conferma un recente studio spagnolo: i grassi naturali di questi alimenti giovano a facoltà mnemoniche e di pensiero logico

Grassi naturali della frutta secca

Se ad una sana dieta mediterranea (ricca di frutta, verdura, pesce, grani interi e povera di carni rosse) aggiungiamo un buon quantitativo di olio d’oliva e di frutta secca, allora otterremo ottimi risultati a favore della brillantezza della nostra mente nonostante l’avanzare dell’età. È questo il promettente esito di un nuovo progetto di ricerca spagnolo pubblicato lo scorso 11 maggio sul periodico Jama Internal Medicine.

Secondo quanto riscontrato dai ricercatori, l’adozione di questo genere di consuetudine alimentare da parte di individui in età avanzata consente grossi miglioramenti nella conservazione integra delle facoltà del pensiero logico e della memoria. “È possibile ritardare il naturale e progressivo declino dell’attività mentale - ha dichiarato Emilio Ros, promotore dello studio presso l’Hospital Clinic di Barcellona - con una dieta sana e ricca di alimenti con un altissimo potere anti-ossidante, come olio d’oliva e frutta secca. Considerato che l’età media dei pazienti che si sono sottoposti all’esame del nostro studio è di 67 anni, possiamo affermare con certezza che non è mai troppo tardi per cambiare stile di vita alimentare, soprattutto se ne va del mantenimento o del miglioramento delle facoltà cerebrali”.

Il dottor Ros ha condotto lo studio tra il 2003 e il 2009 su circa 450 pazienti entrati nella “terza età”; tutti erano soggetti a “rischio cardiovascolare” ma nessuno manifestava problemi mnemonici o di capacità di pensiero logico. Molti di loro hanno seguito una dieta mediterranea “corretta” con un litro settimanale d’olio d’oliva, altri aggiungevano quotidianamente 30 grammi di un mix di noci, nocciole e mandorle.

Tutti loro hanno ottenuto risultati molto migliori di coloro i quali si sono limitati a una sola dieta mediterranea povera di grassi. I benefici dell’olio d’oliva e della frutta secca erano stati dimostrati anche in studi precedenti. I risultati della ricerca di Barcellona sono, infatti, stati confermati da Samantha Heller, nutrizionista del New York University Medical Center: “I grassi naturali contenuti in questi alimenti sono cruciali per la salute e la tutela delle funzioni cerebrali: preservano, infatti, le cellule nervose che sono circondate da uno strato ultra-sottile composto di grassi e proteine come la mielina”.

Facebook Comments Box