Autore Laura Ruggeri :: 10 Novembre 2015

È davvero così importante per la nostra salute mangiare alimenti biologici? Vediamo alcune recenti evidenze in materia

Perché mangiare biologico?

Perché nutrirsi con prodotti che derivano da agricoltura biologica sarebbe più sano? Numerosi studi confermano che mangiare alimenti biologici riduce il rischio di andare incontro all'accumulo di tossine nel proprio organismo. Infatti, il metodo biologico esclude il ricorso a pesticidi ed erbicidi di sintesi, riducendo la contaminazione da sostanze chimiche tossiche. Queste a lungo andare possono portare a sterilità, alterazioni del sistema endocrino, disturbi neurologici e malformazioni dei nascituri.

Uno studio pubblicato su Environmental Health Perspectives ha analizzato 20 bambini che vivono a Oakland, California. I primi quattro giorni questi hanno mangiato convenzionale. Nei sette giorni successivi hanno seguito una dieta biologica e poi cibo tradizionale per altri cinque giorni. Nelle loro urine, è stato riscontrata quotidianamente la presenza di pesticidi nel 72% dei casi. Durante il periodo di alimentazione biologica, la percentuale di alcune tossine è diminuita del 50%.

A risultati analoghi ha portato uno studio svedese, in cui una famiglia ha seguito una dieta 100% biologica, con una significative riduzione (-65%) dei livelli di pesticidi nelle loro urine.

Altro agente, indagato come possibile causa di cancro, è il glifosato, principio attivo del famoso erbicida Roundup della multinazionale Monsanto. Questo è molto utilizzato non solo in coltivazioni di OGM, ma anche in quelle non modificate geneticamente. Ciò determina la contaminazione dei cibi. Lo scorso marzo l'OMS ha inserito questa sostanza nella classe 2A, dichiarandola potenziale cancerogeno. L'EPA, Environmental Protection Agency, ha recentemente chiesto l'indicazione in etichetta della presenza di questo contaminante.

Sono attualmente aperte cause giudiziarie dove il glifosato è imputato come responsabile di cancro e la Monsanto citata in giudizio. Un agricoltore con un passato di esposizione al glifosato, Enrique Rubio, ha citato la Monsanto ritenendo che questo agente sia responsabile del suo cancro alle ossa. Anche Judi Fitzgerald, assistente agricola, ha citato la compagnia, sostenendo che il glifosato abbia causato la sua leucemia.

Oltre al danno alla salute umana, i pesticidi minacciano anche la salute degli insetti impollinatori, come le api. Anche la popolazione di farfalla monarca è in grave pericolo, a causa dell'eccessivo uso di pesticidi. Una classe di insetticidi, quella dei neonicotinoidi minaccia in particolare la loro sopravvivenza, come anche quella di piccoli invertebrati, come i lombrichi. I neonicotinoidi sono pesticidi derivati dalla nicotina, il cui uso è vietato in Italia dal 2008, con decreti temporanei rinnovati di volta in volta.

La strada da seguire per tutelare la propria salute e quella dell'ambiente è scegliere biologico. In questa maniera, si consumeranno cibi non trattati con pesticidi o erbicidi di sintesi, evitando l'accumulo di tossine potenzialmente tossiche per la salute e si proteggeranno le specie animali suscettibili a queste sostanze.

Facebook Comments Box