Autore Redazione :: 29 Dicembre 2015

In natura esistono cibi che sono utili per trattare la depressione; senza effetti collaterali aiutano a risollevare il tono dell'umore. Vediamo quali sono

Dal cibo un aiuto contro la depressione

La depressione è uno tra i disturbi mentali più comuni. In Italia colpisce il 12,7% della popolazione, secondo dati Aifa (Agenzia italiana del farmaco). Sarebbero 30 milioni in Europa le persone colpite. Una malattia silenziosa che si stima nel 2020 sarà la seconda causa di invalidità dopo le malattie cardiovascolari.

È stato stimato che solo un paziente su 10 segue la terapia a base di antidepressivi prescritta dal medico. Alla base di ciò c'è spesso la difficoltà ad accettare un farmaco che agisce sulla mente, con tutti gli stereotipi del caso, e gli effetti collaterali.

Accanto alla terapia farmacologica, esistono alimenti che possono aiutare a migliorare il tono dell'umore divenendo alleati in un approccio a tutto tondo al disturbo.

Curcuma
La curcumina è il suo principio attivo. Essa ha un effetto antidepressivo che potenzia gli effetti dell'assunzione dei farmaci prescritti per la malattia. La sua azione riguarda l'incremento dei livelli di serotonina e dopamina, neurotrasmettitori legati al tono dell'umore e al senso di gratificazione.

Zafferano
È utile per risollevare il tono dell'umore in quanto agisce sul metabolismo della serotonina. Inoltre, ha il potere di ridurre l'appetito, per cui si presta bene alla perdita di peso.

Semi di lino
La depressione può essere collegata anche a una riduzione dei livelli di acidi grassi omega-3. Consumare semi di lino, ottima fonte di questa categoria di molecole, può risultare vantaggioso per il trattamento della depressione.

Tè verde
Secondo uno studio, bere una tazza di tè verde al giorno ridurrebbe del 44% il rischio di depressione. La sostanza che rende il tè così benefico nei confronti di questo disturbo è il gallato di epigallocatechina o EGCG. Questa molecola rende più resistenti allo stress, agendo da ansiolitico naturale. Essa agisce su un neurotrasmettitore chiamato GABA, determinando una condizione di rilassamento tale da fargli assumere l'appellativo di “Valium naturale”.

Tag: 

Facebook Comments Box