Autore Laura Ruggeri :: 25 Ottobre 2015

Bisogna prestare attenzione a come consumare certi alimenti vegetali crudi. Alcuni possono contenere sostanze tossiche. Vediamo quali sono e perché

Cibi crudi dannosi per la salute: quali sono e perché sono tossici

Quali sono i cibi crudi dannosi per la salute? Tra questi sono da annoverare alcuni vegetali e anche certe varietà di frutta. Niente allarmismi, la comune frutta da tavola è assolutamente innocua. Tuttavia, in certi stadi della loro maturazione e in elevatissime quantità, anche alcune varietà di comune frutta possono risultare non così benefiche per la salute.

Gli spinaci e il prezzemolo
Le foglie di queste due piante contengono elevate quantità di una sostazna chimica chiamata acido ossalico. Questo ha la tendenza a legare il calcio, formando un sale insolubile in acqua, l’ossalato di calcio. Proprio per questo motivo, è consigliabile una assunzione moderata di quegli alimenti che contengono elevate quantità di questo acido.

La frutta troppo acerba
Un uso costante e in quantità elevate di frutta non ancora matura può nel tempo portare a danni alla vostra salute. Questa evenienza può derivare dall’elevato contenuto in acidi che l’essere acerba comporta.

La frutta acida
Anche in questo caso, un uso reiterato e copioso di frutti maturi che però mantengono un elevato livello di acidità può essere tossico, nel tempo, se associato con altri cibi. Tra questi alimenti ricordiamo l’arancia, il limone, l’ananas e il pompelmo. Non è bene poi consumare questi frutti all’interno di macedonie. In ogni caso, conviene consumare i frutti che sono acidi il più maturi possibile. La frutta acida va mangiata sempre dissociata e lontana dai pasti. L'apparente acidità di certa frutta è invece un toccasana, perché il metabolismo dell'organismo li trasforma in sostanze alcaline che hanno un forte potere disintossicante.

Le erbe aromatiche
Queste vanno impiegate in piccole quantità, poiché possono contenere sostanze naturali che però sono tossiche.

Il cibo crudo è un grande alleato del vostro benessere. Continuate a consumarlo, facendo semplicemente attenzione a ridurre l’uso in cucina di quegli alimenti che potrebbero arrecare qualche problema e soprattutto a certe erronee combinazioni alimentari.

Facebook Comments Box