Autore Laura Ruggeri :: 1 Ottobre 2015

Il vostro girovita non arretra di un centimetro? La vostra pancetta si è affezionata a voi? Perché non state dimagrendo? Vediamo insieme 4 motivi.

I motivi della mancata perdita di peso

La domanda che spesso ci si pone è perché, nonostante gli sforzi, non si riesca a dimagrire. Soprattutto ci si chiede perché la pancia non si sgonfia un po'. L'adipe presente a livello addominale ha una funzione protettiva nei confronti di organi quali stomaco e intestino. Ma quando la quantità di depositi di grasso è eccessiva, si può incorrere in un aumentato rischio di patologie cardiovascolari e diabete. Ciò è anche dovuto al fatto che gli adipociti, ossia le cellule del tessuto adiposo, producono sostanze ad azione infiammatoria.

Vediamo 4 motivi per cui la vostra pancetta non vuole proprio lasciarvi.

1. La vostra dieta contiene pochi acidi grassi monoinsaturi
Gli acidi grassi monoinsaturi, chiamati brevemente MUFA, hanno un effetto saziante, per cui aiutano a introdurre minori quantità di cibo. Provate ad aggiungere alla vostra alimentazione alcune noci, un cucchiaio di olio d'oliva o una porzione di avocado: questi alimenti sono, infatti, ricchi di MUFA.

2. Vi sentite un po' tristi
Se vi sentite un po' giù, potreste avere più probabilità di non riuscire a smaltire la pancetta. Infatti, i sintomi depressivi sono associati a ridotta attività fisica e ad abitudini alimentari non del tutto sane. Capita a tutti di sentirsi un po' sotto tono, di tanto in tanto. Provate a risollevare l'umore con attività fisiche che favoriscano la produzione a livello cerebrale di sostanze chimiche che vi faranno sentire meglio. Ovviamente se i sintomi persistono, non esitate a consultare un medico.

3. Usate alimenti preconfezionati
Tutti i cibi industriali, quali patatine e bevande gassate, contengono elevate quantità di zuccheri semplici. Questi provocano nel sangue picchi di concentrazione di glucosio, innescando la produzione, da parte del pancreas, di insulina, un ormone che provoca l'immagazzinamento di grassi nei tessuti adiposi corporei. Il cibo spazzatura piace a tutti e, diciamola tutta, consola quando siamo un po' frustrati. Un'utile strategia per combattere questa cattiva abitudine è quella di consumare cibi sani, che riducono la fame e di conseguenza l'insana voglia di junk food.

4. Consumate alimenti con poco magnesio
Il magnesio è un elemento polifunzionale. Esso è implicato nel controllo di svariate attività corporee, tra queste c'è la capacità di ridurre la glicemia e l'insulinemia. Per fare il pieno di questo prezioso minerale, provate a consumare alimenti quali le banane, la verdura a foglia verde e la soia.

Facebook Comments Box